Anche il terzo major stagionale, l’U.S. Open, è a forte rischio di rinvio, come già deciso per i primi due, il Masters e il PGA Championship, a causa dell’emergenza coronavirus.

Craig Annis, membro della USGA (United States Golf Association), ha dichiarato: “Stiamo monitorando la situazione e ci riserviamo di elaborare piani pertinenti”.

Nel contempo il Winged Foot GC di Mamaroneck nello stato di New York, dove il torneo è in calendario dal 18 al 21 giugno con un montepremi di 12.500.000 dollari, è stato chiuso sine die proprio in relazione al coronavirus. La decisione di un eventuale rinvio verrà presa entro la metà di aprile.

(Nella foto: uno scorcio del Winged Foot GC)

L’articolo Major: anche l’U.S. Open rischia il rinvio sembra essere il primo su Federgolf.