Continua ad allungarsi la lista dei tornei rinviati dal PGA Tour a seguito dell’emergenza coronavirus e del propagarsi del contagio. Infatti dopo il Masters, primo major stagionale, è stato rimandato a data da destinarsi anche il secondo, il PGA Championship, che era in programma del 14 al 17 maggio al TPC Harding Park (nella foro) i San Francisco in California.

Cancellati anche altri quattro eventi: l’RBC Heritage (Hilton Head Island, South Carolina,16-19 aprile), lo Zurich Classic (Avondale, Louisiana, 23-26 aprile), il Wells Fargo Championship (Charlotte, North Carolina, 30 aprile-3 maggio) e l’AT&T Byron Nelson (Dallas, Texas,7-10 maggio).

In precedenza era stato fermato in corso d’opera, dopo il primo giro, il The Players Championmship, e cancellati il Valspar Championship (Palm Harbor, Florida, 19-22 marzo), il WGC Dell Technologies Match Play (Austin, Texas, 25-29 marzo), il Corales Puntacana Resort & Club Championship (Repubblica Dominicana, 26-29 marzo) e il Valero Texas Open (San Antonio, Texas,2-5 aprile). Fermati anche tutti i tornei in calendario nello stesso periodo negli altri circuiti del gruppo PGA Tour.

A rischio pure il terzo major stagionale, l’US Open, il calendario dal 18 al 21 giugno (Winged Foot GC, New York). Al momento lo stop del PGA Tour e dei cricuiti ad esso collegati si protrarrà fino a tutto maggio.

L’articolo PGA Tour: a data da destinarsi anche il PGA Championship sembra essere il primo su Federgolf.