Caterina Don, che sta studiando alla University of Georgia, ha vinto il Minnesota Invitational, al suo esordio nelle gare di College statunitensi. Sul percorso del Prestwick Golf Club (par 72), a Woodbury nel Minnesota, si è imposta con 135 (66 69, -9) colpi, uno di margine su Natascia Andrea Oon (136, -8) e tre su Siranon Shoomee e Jensen Castle (138, -6). Al quinto posto con 139 (-5) Delaney Shah e al sesto con 141 (-3) Noelle Beijer.

Caterina Don, torinese, 18 anni compiuti, ha preso il comando con un 66 (-6, un eagle, quattro birdie) nel primo giro e poi nel secondo ha contenuto il ritorno delle avversarie con un parziale di 69 (-3, sei birdie, un bogey, un doppi bogey).

Azzurri: 25 vittorie in campo internazionale – In una annata che si sta colorando sempre più d’azzurro, la Don ha firmato la tredicesima vittoria in campo internazionale dei dilettanti italiani, di cui tre a squadre, a cui si aggiungono anche i dodici successi dei professionisti. Dopo il record delle 34 titoli del 2018, anche il 2019 sta dando grandi soddisfazioni a tutti i livelli confermando come l’Italia ormai disponga di un gruppo molto forte, compatto, che sa vincere a tutti i livelli e in tutte le fasce d’età nei circuiti più importanti e nei tornei più prestigiosi del mondo.

Don: tre ori a squadre con il team Girls – Si arricchisce sempre di più il curriculum della torinese che vanta due medaglie d’oro con la squadra Girls ai Campionati Europei a squadre (2016-2018), un argento (2017) e un bronzo (2018), e un titolo nel World Junior Girls Championship, ossia il campionato del mondo per la categoria, conseguito insieme a Emilie Alba Paltrinieri e ad Alessia Nobilio. Tra gli altri allori due titoli nazionali Ragazze Match Play. Nel 2019 ha partecipato all’Augusta National Women’s Amateur dove si è classificata 12ª, unica italiana ad aver avuto accesso al giro finale in cui per la prima volta le donne hanno giocato un torneo sul percorso dell’Augusta National, sede del Masters maschile.

I RISULTATI

 

L’articolo Caterina Don, è subito vittoria all’esordio nelle gare di College USA sembra essere il primo su Federgolf.