All’Is Molas Golf Resort le scandinave piegano la Spagna e si confermano campionesse d’Europa. Italia terza, superata la Germania. Il team advisor Zappa: “Nel 2020 vogliamo il successo”

L’European Ladies Team Championship sorride ancora alla Svezia che, all’Is Molas Golf Resort, batte la Spagna (5-2) e per il secondo anno consecutivo conquista la medaglia d’oro. La nazionale scandinava, trascinata dalla stella Frida Kinhult, si dimostra attualmente imbattibile. Niente da fare per le iberiche, seconde.

Splendido terzo posto per l’Italia, che supera nettamente la Germania per 5-2 e festeggia il bronzo europeo.

Sorridono le Ladies azzurre, capitanate da Anna Roscio (coordinatrice delle Squadre Nazionali femminili della Federazione Italiana Golf) e guidate da Roberto Zappa (Commissario Tecnico delle Squadre Nazionali femminili FIG, in Sardegna in veste di team advisor), che migliorano il quarto posto del 2018 (in Austria) e salgono sul terzo gradino del podio.

Smaltita la rabbia per il k.o. con la Spagna le player italiane scendono in campo con il piglio giusto conquistando subito il primo punto nel doppio grazie al duo composto da Alessandra Fanali e Anna Zanusso, abili ad arginare (2/1 il risultato finale) l’ostacolo rappresentato da Sophie Hausmann e Leonie Harm.

Le teutoniche rispondono colpo su colpo e con Sarina Schmidt e Aline Krauter s’impongono su Alessia Nobilio e Letizia Bagnoli (2/1).

Uno a uno e pallina sul tee della buca 1. Ed è ancora una volta nei singoli che le azzurre dimostrano di essere straripanti. Prima la Bagnoli (3/2 rifilato a Sophia Zeeb), poi la Nobilio (4/3 alla Schmidt), quindi la Moresco (2/1 con Polly Mack). Il tris di successi è servito. La contesa viene chiusa dalla Moresco che, sotto tre down, vince sei buche di fila e alla 17 spezza i sogni di gloria delle tedesche con un putt super imbucato da quindici metri. Dichiarati pari gli incontri della Fanali (con la Harm) e della Zanusso (contro la Hausmann), ininfluenti ai fini del risultato, ormai segnato. E’ gioia azzurra, tra baci, abbracci e strette di mano con le avversarie.

Nel torneo organizzato dalla Federazione Italiana Golf, in collaborazione con l’European Golf Association (EGA) e l’Is Molas Golf Resort, l’Italia festeggia un risultato importante. Selfie e sorrisi sul podio con la Svezia che esulta al termine di un nuovo exploit.

E adesso la testa è già proiettata al 2020. Dopo l’argento 2017, il quarto posto 2018 e il bronzo 2019, le Ladies azzurre vogliono la medaglia d’oro a Valencia (Spagna).

Ad accompagnare la compagine italiana, oltre alla Roscio e a Zappa, anche Stefano Soffietti (allenatore) e Luciano Bonici (fisioterapista).

Le dichiarazioni

Roberto Zappa (Commissario Tecnico delle Squadre Nazionali femminili della Federazione Italiana Golf e team advisor delle Ladies azzurre a Is Molas): “Dopo la delusione di ieri questo bronzo rappresenta una grande gioia. Un grazie alle ragazze, sono state bravissime. Ripartiamo da un risultato importante ma non possiamo accontentarci, vogliamo l’oro e faremo di tutto per conquistarlo nel 2020”.

Anna Roscio (Coordinatrice delle Squadre Nazionali femminili FIG e capitana delle Ladies a Is Molas): “Grande soddisfazione, non era facile mettersi alle spalle la sconfitta con la Spagna. Le atlete sono state super, lavoreremo ancora più duramente per toglierci altre grandi soddisfazioni”.

Angelica Moresco: “Siamo davvero felici, non è stato facile resettare tutto dopo il k.o. di ieri. Questa medaglia ci voleva, anche a livello personale. Non sono partita benissimo ma ho mantenuto la calma e quel putt finale mi ha resa davvero felice”.

Alessia Nobilio: “Questa medaglia di bronzo ce la meritiamo tutta. Abbiamo dimostrato di essere tra le squadre più forti del torneo fin dalla qualifica, siamo euforiche per questo traguardo che rappresenta un ottimo risultato”.

Letizia Bagnoli: “Sono contenta, per il gruppo e per me stessa. Abbiamo migliorato il risultato del 2018 e il prossimo anno faremo di tutto per prenderci la medaglia d’oro”.

Alesandra Fanali: “Traguardo fondamentale. Questa medaglia, dopo la sconfitta di ieri, vale come un oro”.

Anna Zanusso: “Fortunatamente oggi l’ultimo putt è toccato ad Angelica e non a me. E’ stata bravissima a mettere la firma su un grande risultato”.

Clara Manzalini: “Questo è un risultato importante, l’Italia c’è e lo ha dimostrato. Puntavamo ad arrivare prime, ma salire sul podio non era affatto scontato. Siamo felicissime”.

Frida Kinhult (Svezia): “Questo è un successo speciale, arrivato dopo un grande torneo. E’ stato bello imbucare il putt che ci ha permesso di alzare al cielo il trofeo. Sogno di arrivare un giorno al livello delle grandi stelle mondiali e di emulare le gesta di Annika Sorenstam. Insieme a Rory McIlroy è per me grande fonte d’ispirazione. Siamo felicissime e ora ci godiamo questo successo”.

I RISULTATI

 

L’articolo European Ladies Team: oro Svezia, Italia terza sembra essere il primo su Federgolf.